Vuoi una valutazione gratuita del cv?
info@cvdigitale.com

Le 5 strategie per il curriculum vincente

cvdigitale.com > News & articoli > Curriculum > Le 5 strategie per il curriculum vincente

Le 5 strategie per il curriculum vincente

  • Posted by: Paolo

Il CV o curriculum vitae, è l‘arma vincente per trovare lavoro. Vi consentirà infatti di mettere un piede nella stanza del potenziale datore di lavoro e di fare (si spera) una buona impressione. Così, anche se tutti sappiamo più o meno scrivere un curriculum vitae, è utile ripetere alcuni suggerimenti e trucchi per farlo emergere tra tanti, aggungendo un tocco di personalità.

Seguite questi 5 consigli e avrete il vostro CV in cima alla lista dei curricula!

1. Adattatelo

Probabilmente non vi candiderete contemporaneamente alla posizione di stagista nell’area marketing e a quella di barista, ma anche prima di inviarlo per ruoli simili adattatelo ad ogni singolo lavoro.

Tuttavia, non occorre che lo riscriviate! Il trucco è quello di creare una copia originale, contenente l’elenco di tutto quello che avete fatto, imparato e raggiunto, da modificare rapidamente di volta in volta.

Consiglio: Per rendere il vostro CV davvero vincente, modificate l’ordine delle competenze e dei traguardi ottenuti, mettendo in evidenza quelli più rilevanti per la posizione a cui vi state candidando.

2. Diventate parte della soluzione

Non chiedete cosa il datore può fare per voi, piuttosto cosa voi potete fare per lui!

Aggiungete quindi una o due frasi di introduzione all’inizio del curriculum, che invece di dire al datore di lavoro quello che lui sa già (che volete il lavoro e che avete le qualifiche necessarie), gli comunichi chi siete, le vostre passioni (qualcosa che sia inerente alla posizione a cui vi state candidando) e come potrete contribuire al successo della sua azienda. Assicuratevi che l’introduzione sia breve, diretta e personale.

Consiglio: Fatela risaltare cambiando il colore dei caratteri (usando ad esempio il grigio anziché il nero) o scrivendola in corsivo. Non esagerate con la formattazione e mantenete il CV sempre pulito e professionale!

3. Evidenziate le vostre abilità

Prima inserite le vostre esperienze e dopo la vostra formazione, perchè anche se i titoli accademici sono importanti, quello che veramente vi caratterizza sono le esperienze, le competenze e i traguardi che avete raggiunto. Questo vale anche se vi siete appena laureati, perchè un eventuale lavoro part-time, uno stage o attività di volontariato ha sicuramente contribuito a rendervi una persona responsabile che sa pianificare, programmare e organizzare.

Consiglio: Assicuratevi che le sezioni sulle vostre esperienze e formazione abbiano intestazioni chiare. Di nuovo, è importante sottolineare che un cv pulito e ben strutturato, con titoli ed elenchi puntati, facilita la lettura e aumenta le probabilità che qualcuno lo legga e vi inviti ad un colloquio.

4. Sottolineate le vostre “soft skills”

Una cosa importante che serve per poter annoverare nel CV delle competenze utili sono sicuramente i viaggi all’estero fatti durante o dopo il periodo di formazione, soprattutto se, ad esempio, avete vissuto in un altro paese per studiare un lingua o fare volontariato. Così, tutto d’un colpo potrete dimostrare capacità organizzative, migliori abilità comunicative e volontà a superare gli ostacoli. Verrete considerati persone indipendenti, flessibili, in grado di risolvere i problemi in modo creativo e di muoversi in ambienti multiculturali!

Consiglio: Se amate viaggiare e scoprire nuove culture, scrivetelo nell’introduzione e inserite tutte le vostre esperienze all’estero nella sezione esperienza e/o educazione. Questo è particolarmente importante se vi state candidando per un lavoro all’estero o in una multinazionale.

5. Fattala lista, controllatela due volte

Utilizzate la nostra breve lista per assicurarvi che il vostro curriculum personalizzato, incentrato sui risultati e ricco di “soft skills”, raggiunga la cima della pila di curricula:

  • Scegliete un font classico, disponibile nella libreria di font di tutti. Arial o Helvetica sono una scelta vincente.
  • Scegliete una dimensione del carattere leggibile: le parole scritte in piccolo danno fasticio agli occhi e non procurano colloqui.
  • Lasciate qualche spazio bianco: aumenta la leggibilità e rende il curriculum più professionale.
  • Utilizzate l’elenco puntato: non state scrivendo un romanzo, ma una descrizione dei vostri traguardi.
  • Controllate l’ortografia e la grammatica: non sono ammessi errori! Prima di inviarlo, fate quindi rileggere il CV ad un amico, a vostra madre o vostro padre (gli errori stupidi non fanno buona impressione!).
  • Salvate e inviate il vostro curriculum in formato PDF. Tutti possono leggere un PDF e il suo formato, a differenza di un documento Word, rimane intatto.

Lascia un commento

Ebbene si, anche noi usiamo i cookies. Non funzionerebbe niente altrimenti! Puoi vedere la pagina Termini e condizioni e la privacy policy per saperne di più. Buona navigazione :)